Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

» Escursioni naturalistiche | Isole Croazia

Scroll to top

Top

Escursioni naturalistiche

Could not save XML file

Could not save marker XML file (/var/www/clients/client1/web21/web/wp-content/uploads/wp-google-maps/28markers.xml) for Map ID 28

Croazia_0001_Croazia_0007_Laghi di Plitvice

Il ricco e variegato territorio della Croazia, diviso tra terra, mare, spiaggia, costa, baie cascate e aree naturalistiche è in grado di soddisfare le più svariate esigenze dei turisti che   decidono di trascorrevi le proprie vacanze.

Oltre alle città caratterizzate da un ricco patrimonio artistico, alle migliaia di chilometri di costa, che seppur in maggior parte frastagliata e rocciosa è bagnata da acque limpide e cristalline; alle isole dominate da un verde e da una pace incontaminata, la Croazia dispone di moltissimi parchi naturalistici protetti, con moltissime specie di flora e fauna, percorsi d’acqua, laghi e cascate, tra cui i Laghi di Plitvice; Isole Kornati; Krka, Mljet, Paklenica,  Parco Nazionale del Velebit settentrionale, Parco nazionale di Risnjak e il Parco naturale di Telascica.

 

Cosa vedere

  • Laghi di Plitvice: nell’entroterra croato, a circa 150 km da Fiume, si trova il Parco Nazionale dei Laghi di Plitvice. All’interno di un paesaggio naturalistico mozzafiato, con foreste incontaminate e un ricco patrimonio di flora e fauna, ben sedici laghi disposti ad altezze diverse si alimentano l’uno l’altro attraverso delle cascate. Uno spettacolo meraviglioso e incantevole come dimostra la nomina a patrimonio mondiale dell’Umanità.
  • Isole Kornati: insieme di 147 isole (e una miriade tra scogli e isolotti), quasi tutte disabitate, allo stato selvaggio. Caratterizzate da un paesaggio arido e aspro, praticamente privo di vegetazione, dominato dal bianco tipico della terra brulla e dei calcari. Al fine di tutelare la bellezza incontaminata di questi luoghi, conservare il silenzio tipico di una realtà estranea al chiassoso turismo di massa, nel 1980 è stato costituito il Parco Nazionale delle Kornati. Un’area di circa 35 km di lunghezza e 13 di larghezza, in cui sono comprese anche la parte meridionale di Dugi Otok, le isole di Purana, Pula e  Samograd, caratterizzata da un’incantevole e surreale bellezza in cui sono conservate anche testuggini e fauna marina rara. Le isole dell’arcipelago si raggiungono a bordo di imbarcazioni private oppure con compagnie di traghetti dalle località turistiche di Zara, Sibenik, Murter e Biograd.
  • Parco Nazionale del Krka: a circa 80 km a est di Zara, si trova il Parco Nazionale del Krka, che sorge intorno all’omonimo fiume ed è composta da cascate e da un piccolo lago al cui interno si trova l’isolotto Visovac.
  • Isola di Mljet: Meleda è un’isola della Dalmazia meridionale lunga 37 chilometri interamente immersa nella vegetazione tipica del mediterraneo, con fitti boschi, vigneti, pini marittimi e lecci. Nel 1960, un terzo del suo territorio, la parte occidentale, è stato nominato Parco Nazionale di Meleda. In questa zona si trovano due laghi di acqua salmastra, collegati al mare con dei canali, vari sentieri che conducono a fantastiche scogliere e affascinanti punti di osservazione. A Veli Grad ad esempio, raggiungendo i 512 m di altezza, si può godere di un panorama dai mille colori come in pochi altri posti del mondo. E’ raggiungibile da Dubrovnik tramite traghetti giornalieri, ma è possibile visitarla anche in giornata grazie alle escursioni organizzate dalle agenzie turistiche locali.
  • Parco nazionale di Paklenica: si trova a meno di 10 km da Starigrad, nella regione di Zara, nel cuore del Velebit. Canyon, torrenti boschi e foreste caratterizzano questo parco, ideale per gli amanti del trekking e delle scalate.
  • Parco Nazionale di Risnjak: a circa 40 km da Fiume si trova questo parco caratterizzato da foreste incantevoli, paesaggi incontaminati, rilievi carsici e una vasta specie di flora e fauna. Qui non è raro incontrare cervi e orsi bruni.

 

La mappa delle escursioni naturalistiche