Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

» Zagabria, la capitale della Croazia | Isole Croazia

Scroll to top

Top

Zagabria, la capitale della Croazia

Zagabria, la capitale della Croazia

Could not save XML file

Could not save marker XML file (/var/www/clients/client1/web21/web/wp-content/uploads/wp-google-maps/35markers.xml) for Map ID 35


Capitale e città più importante della Croazia, Zagabria si trova nell’entroterra, alle pendici dei monti Medvenica, a circa 150 km dalle rinomate coste. Una posizione geografica cruciale che, oltre a farne un crocevia per importanti scambi commerciali tra l’Europa centrale e l’Adriatico, permette ai suoi abitanti di ovviare alle calde estati afose, grazie alla relativa vicinanza alle fantastiche baie e spiagge del litorale.
Il fascino di Zagabria, oltre che nelle sua eleganza mitteleuropea, risiede nella sua morfologia: si sviluppa infatti tra collina e pianura, dividendosi in Città alta (Gornji Grad) e Città bassa (Donji Grad).
La prima, più antica, si trova sui colli Gradec e Kaptol mentre la seconda, del XIX secolo, si estende alle sue pendici sino al percorso della ferrovia.
Chiese antiche e monumenti neoclassici si alternano così a edifici dallo stile più moderno e allo stesso tempo, strade e vicoli d’un tempo, lasciano spazio a circonvallazioni e tangenziali. Per cogliere la vera essenza di Zagabria è quindi doveroso inoltrarsi in lunghe passeggiate a piedi, ammirare i tanti monumenti e palazzi, ma soprattuto sostare in uno dei molti caffè delle vie cittadine.
Zagabria è inoltre in grado di offrire le più svariate attrattive turistiche, legate tanto alla gastronomia, alla cultura quanto al tempo libero: oltre ai numerosi ristoranti e locali in cui assaporare i piatti tipici della tradizione locale, è spesso sede di grandi eventi musicali, cinematografici e teatrali.
Ma non solo, le zone limitrofe, immerse nella natura e nel verde più incontaminato, sono garanzia di divertimento per gli amanti dello sci, delle escursioni in bicicletta e dei percorsi di trekking.

 

Cosa vedere

La Città bassa: ai piedi delle colline della Città alta a cui è collegata con una funicolare, si estende sino alla delimitazione ferroviaria.

  • Piazza del bano Josip Jelacic piazza principale della città risalente al 1830. Al suo interno si trova la statua del governatore Josip Jelacic. E’ spesso sede di numerosi eventi.
  • Piazza Preradovic piazza attorno alla quale si sviluppa la Città bassa. A forma di gomito è dedicata al poeta Petar Preradovic.
  • Piazza del Maresciallo Tito, Piazza Roosvelt, Piazza Mazuranic, Piazza Marko Marulic
  • Piazza Nikola Zrinski al suo interno si trova un prato di platani contornato da statue, attorno sorgono edifici in stile storicista.
  • Museo Acheologico, Museo Etnografico, Museo delle Arti e dell’Artigianato, Galleria Strossmayer dei Maestri Antichi.
  • Giardino Botanico un immenso giardino del 1800 con una abbondante varietà di specie di piante

 

La Città alta: nasce e si sviluppa sulle due colline Kaptol e Gradec, che danno il nome anche ai due odierni quartieri.

  • Funicolare è possibile raggiungere la Città Alta prendendo la funicolare, costruita nel 1890, che conduce alla collina di Gradec.
  • Via Illica lunga circa 6 km è animata da negozi e vetrine per lo shopping e caffè per prendersi una pausa dalle visite.
  • Passeggiata Strossmayer passeggiandovi è possibile ammirare il panorama della città nuova.
  • Cattedrale dell’Assunzione La prima costruzione fu demolita dai Mongoli nel 1242 e fu quindi successivamente restaurata sulle linee della Chiesa francese di Sant’Urbano di Troyes. Fu poi protetta da cinte murarie ma un terremoto, nel 1880, la devastò nuovamente. Nel XX secolo fu definitavamente ristrutturata in neogotico. All’interno si trovano i resti di un affresco raffigurante l’Annunciazione, risalente al XIII secolo.
  • Piazza Kaptol adornata di costruzioni risalenti al 1600.
  • Chiesa di San Marco del XIII secolo.
  • Torre Lotrscak del XIII secolo, famosa in tutto il mondo per il colpo di cannone che viene quotidianamente sparato a mezzogiorno in ricordo dell’assalto ottomano a Zagabria.
  • Museo Civico, Museo Storico Croato, Museo Croato di Storia Naturale, Museo Croato di Arte Naif

Nei dintorni di Zagabria da non perdere un’escursione al Lago di Jarun e al lago di Bundek.

 

La mappa della città di Zagabria

 

 

Condividi Zagabria, la capitale della Croazia sui social NetworK: